Giovanni Martusciello
Giovanni Martusciello (©Getty Images)

MILAN NEWS – Giornata di conferenza stampa sia per Vincenzo Montella che per Giovanni Martusciello alla vigilia di Empoli-Milan. Se prima abbiamo riportato le dichiarazioni dell’allenatore rossonero, ora riportiamo quelle del suo collega.

Il tecnico della squadra toscana ha esordito parlando degli avversari, che domani si presenteranno da favoriti al Carlo Castellani: “Del Milan temiamo la qualità individuale e l´organizzazione – riporta empolicalcio.netorganizzazione che è stato bravo a dare Montella. Se abbiamo smaltito la sconfitta con la Fiorentina? Sarà il campo a dircelo, ma dagli ultimi allenamenti pare che sia così”.

Martusciello ha commentato l’affetto dimostrato dai tifosi in questo periodo, anche dopo un pesante k.o. come quello contro la Fiorentina: “Quello che ci hanno trasmesso i tifosi al termine della partita è un qualcosa che si aggiunge a quello che dovremo mettere in campo domani e dovremo essere bravi a dare alla nostra prestazione anche una sorta di gratitudine nei confronti di chi ci ha sostenuto”.

Martusciello ha ammesso che nonostante il risultato negativo dentro la sconfitta contro la Fiorentina c´è stata comunque una prestazione positiva e che la sfida contro il Milan può rappresentare un altro banco di prova importante in cui però dover migliorare sotto il profilo dell’attenzione e della concretezza, perché sabato sera l’Empoli dovrà evitare una nuova batosta in termini di risultato: “Adesso abbiamo in testa il Milan. Montella è un allenatore fortissimo e lo ha dimostrato negli anni. E’ un tecnico da alta classifica e con il Milan sta dimostrando di saper far giocare bene le sue squadre. Non mi meraviglio di questo Milan così in alto in classifica perché conosco l’allenatore, forse è una sorpresa per loro, perché non pensavano di essere così in alto in così poco tempo”.

L’allenatore dei toscani spiega la ricetta per provare a strappare punti al Milan, nonostante ci sia un divario tecnico tra i componenti delle due formazioni: “Noi dobbiamo ripartire dalla personalità con cui abbiamo annullato il gap con la Fiorentina nel primo tempo. Io nel primo tempo di domenica mi sono divertito a veder giocare la mia squadra. Credo che solo mettendo in campo le nostre caratteristiche possiamo annullare le differenze che abbiamo dal Milan”.

 

Redazione MilanLive.it