Demetrio Albertini
Demetrio Albertini (©Getty Images)

MILAN NEWS – La squadra di Vincenzo Montella sta andando alla grande, ogni più rosea aspettativa. E’ seconda in classifica assieme alla Roma e dunque in zona Champions League. Qualcosa di impensabile in estate.

Demetrio Albertini, interpellato da calciomercato.com, ha avuto modo di commentare questa straordinaria annata che stanno vivendo i rossoneri: “Sono un tifoso anche io e devo dire che in campo il Milan si è rivelato una bella certezza. Ci sono tanti ragazzi che stanno crescendo e trovando continuità. Il Milan è un cantiere aperto, i giovani stanno facendo bene ma più che dell’esaltazione nel momento positivo avranno bisogno della protezione nel momento negativo”.

Secondo l’ex giocatore serve sempre equilibrio, sia in positivo che in negativo, quando si fanno delle considerazioni sui giovani. Si sta poco a passare dall’esaltazione alla critica. Non bisogna sbilanciarsi troppo né in un verso e neppure nell’altro. L’opinione di Albertini è senz’altro condivisibile.

Poi a Demetrio è stato pure chiesto della cessione del Milan, argomento molto dibattuto in questi giorni, nei quali Silvio Berlusconi è tornato alla carica rivelando che il closing coi cinesi potrebbe anche subire un rinvio: “Sul closing c’è una grande incertezza, che desta preoccupazione e curiosità: ognuno si chiede quello che potrebbe essere. Quando manca una chiara comunicazione diventa difficile capire quello che può succedere. Io sono un curioso spettatore come tutti i tifosi, l’assenza di comunicazione lascia incertezza. Ora aspettiamo il 13 dicembre, per ora quelle sul rinvio sono solo voci. Bisogna aspettare con fiducia quello che sarà, io spero che si possa risolvere tutto nel miglior modo possibile, senza sapere però quale sia davvero la soluzione migliore, visto che non sono a conoscenza dei fatti”.

L’ex vicepresidente della FIGC non si sbilancia su quello che potrebbe essere il futuro societario rossonero. Come tutti noi, pure lui attende gli eventi sperando che tutto si risolva in maniera positiva. La speranza è che l’operazione vada in porto e che il Milan passi dalle mani di Fininvest e quelle di questa semi-sconosciuta cordata cinese.

 

Redazione MilanLive.it