Manuel Locatelli
Manuel Locatelli (©Getty Images)

Manuel Locatelli è senza dubbio uno dei gioielli del Milan di Vincenzo Montella, che in questa stagione sta stupendo e si trova al secondo posto della classifica.

Il 18enne centrocampista, sia per merito e anche grazie all’infortunio di Riccardo Montolivo, si è guadagnato un posto da titolare e nonostante la giovane età è già tra gli elementi praticamente insostituibili della squadra. Si tratta di un ragazzo con enormi margini di miglioramento, umile e attaccato ai colori rossoneri. La redazione di MilanLive.it ha intervistato Stefano Castelnovo, agente del giocatore, per parlare del talento rossonero.

MilanLive intervista l’agente di Locatelli

Locatelli ha 18 anni, è titolare nel Milan, è stato chiamato in Nazionale ed è considerato un predestinato. Come sta vivendo questo momento?

“E’ un ragazzo molto equilibrato e lo sta dimostrando. Quando fa le cose bene non si esalta e non si abbatte quando magari commette degli errori, fa tutto parte del suo percorso di crescita”.

In passato ha affermato che l’esplosione di Manuel non la sorprendeva. Cosa la faceva essere sicuro che si sarebbe affermato?

“La sua forza mentale, il suo equilibrio. Poi quando lo vedevo giocare si notava già che faceva delle cose che altri ragazzi non facevano. Io lo vedevo tutti i giorni e mi sono reso conto che aveva qualcosa in più rispetto agli altri”.

Le qualità tecniche di Locatelli le conosciamo, ma quali sono i suoi punti di forza mentali?

“Il fatto di avere questo equilibrio che lo porta a non strafare. Questo, insieme alla famiglia, lo aiuta in questo momento del suo percorso. Ha tutto: è umile, ha una buona famiglia, ha un agente che non fa dichiarazioni strane. Ha un bel pacchetto per andare avanti”.

Nel percorso effettuato nel settore giovanile quali sono state le figure che hanno maggiormente inciso nella crescita del ragazzo?

“Filippo Galli e mister De Vecchi”.

Qual è il rapporto con Montella?

“Manuel si trova bene con l’allenatore, parlano e lui ascolta quello che gli viene detto. Il rapporto è buono in questo momento. Lui si adatta alle richieste che gli vengono fatte”.

Che opinione si è fatto di questo ‘progetto giovani’ adottato dal Milan?

“Io penso che se un giocatore è forte gioca, non è una questione di giovane o vecchio. Se poi fai giocare giovani non all’altezza, viene a decadere subito il progetto giovani. Bisogna avere i giocatori per fare questo progetto. Donnarumma e Locatelli lo sono. Poi non so dietro cosa ci sia, però per me quello forte giocano sempre al di là dell’età”.

Ci sono stati sondaggi e richieste per Manuel?

“E’ da quando ha 16 anni che ha richieste, però noi ci troviamo bene al Milan e restiamo qui”.

Per il futuro Locatelli sogna di restare in rossonero a lungo?

“Fino a che Manuel si troverà bene al Milan resterà al Milan. Non è un problema di contratti. Se in futuro ci saranno offerte, si parlerà con il club e si deciderà cosa fare. Non faccio proclami, anche se speriamo che possa restare a lungo in rossonero”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)