Suso
Suso (©Getty Images)

MILAN NEWS – La sorpresa più piacevole di questa prima parte di campionato in casa Milan è sicuramente Suso. Da oggetto misterioso a pedina chiave dello scacchiere: in un anno è cambiata completamente la vita dello spagnolo, e gran parte del merito va alla valorizzazione di Gian Piero Gasperini in quel di Genova.

Con Vincenzo Montella è stato amore a prima vista; e dopo un inizio in sordina, l’ex Liverpool si è scatenato con i quattro gol nelle ultime tre partite, compresa la doppietta nel derby contro l’Inter.

A raccontare la sua storia, a Milan TV, è stato Rocco Maiorino, direttore sportivo dei rossoneri, che ha contribuito al suo arrivo in Italia a parametro zero dai Reds nel gennaio del 2014: “Non è mai semplice inserirsi a stagione iniziata. Suso è un esempio, veniva dal campionato inglese e da quello spagnolo, e quando è arrivato c’erano già degli equilibri. Ci ha messo un po’ per capire le necessità della squadra, del tecnico e del nostro calcio. In più c’era una divergenza di vedute con Mihajlovic. Insieme a lui abbiamo discusso per trovare una sistemazione per crescere e al Genoa ha fatto molto bene. Ora con Montella si trova molto di più, è in fiducia e gioca con la libertà di esprimersi”. 

 

Redazione MilanLive.it