Casa Milan
Casa Milan (foto da Instagram)

MILAN NEWS – I cinesi di Sino-Europe Sports continuano ad essere fiduciosi e sperano che il Governo di Pechino possa concedere entro la prossima settimana le autorizzazioni necessarie per concludere l’affare d’acquisto del Milan, ma ad oggi di certezze ve ne sono poche come raccontato dai vari media nazionali.

Secondo quanto risulta a La Repubblica si starebbe profilando sempre più l’ipotesi di una proroga del closing, inizialmente previsto per il 13 dicembre, quando andrà in scena anche l’Assemblea dei soci in mattinata. Tutto sembrava presagire una chiusura positiva dell’affare in questa data, confermata anche ieri dal comunicato ufficiale del Milan, invece pare che nella sede Fininvest si stia già parlando delle tempistiche di rinvio e di una nuova caparra da versare come garanzia da parte degli acquirenti.

Silvio Berlusconi non sarebbe così dispiaciuto per il nuovo ritardo dei cinesi, costretti dunque a versare 50-100 milioni in più alle casse della sua holding come ulteriore anticipo. Il presidente storico del Milan potrà dunque restare per qualche tempo ancora capo assoluto della propria società, con la speranza il prossimo 23 dicembre di sollevare il 29° trofeo della sua gestione, la Supercoppa Italiana contro la Juventus al caldo di Doha. Intanto si ipotizzano le date del nuovo closing: lo slittamento potrebbe arrivare fino al 15 gennaio, ma secondo La Repubblica le tante implicazioni possono costringere i cinesi a rimandare il tutto a fine febbraio 2017.

 

Redazione MilanLive.it