Milan-Sampdoria, le mosse di Giampaolo per battere Montella

Marco Giampaolo
Marco Giampaolo (©Getty Images)

MILAN NEWS – Quella della Sampdoria è stata la prima vittoria contro il Milan nelle ultime nove sfide, dopo cinque sconfitte e tre pareggi. I rossoneri hanno creato diverse occasioni da gol, quelle più clamorose il palo di Gerard Deulofeu e l’errore a tu per tu con il portiere di Gianluca Lapadula. Il problema principale della squadra di Vincenzo Montella è proprio in fase di realizzazione: nelle ultime quattro partite, Carlos Bacca&co. hanno segnato soltanto quattro reti.

Ma oltre ai demeriti del Milan, bisogna fare anche i complimenti a Marco Giampaolo per aver preparato molto bene la partita. Come sottolinea l’edizione odierna de Il Secolo XIX, l’ingresso di Filip Djuricic è stato sicuramente decisivo: con lui i blucerchiati sono passati dal 4-3-1-2 al 4-1-4-1 e hanno messo in difficoltà i rossoneri, che intanto erano passati ad una difesa a tre. Ma oltre a lui, anche i continui cambi di interpreti da parte dell’ex tecnico dell’Empoli si sono rivelate decisive: prima Patrik Schick per Fabio Quagliarella, poi Ricardo Alvares per Luis Muriel.

Con questi accorgimenti, Giampaolo è riuscito a trovare gli spazi per colpire, anche se è giusto sottolineare che il gol vittoria della Sampdoria è arrivato dopo un doppio errore individuale dei difensori del Milan, cioè Cristian Zapata e Gabriel Paletta: il primo sbaglia il controllo e fa partire il contropiede avversario, il secondo interviene in maniera ingenua su Quagliarella e provoca il rigore. Masochismo rossonero…

 

Redazione MilanLive.it