Mario Pasalic
Mario Pasalic (©Getty Images)

MILAN NEWSMario Pasalic non aveva cominciato la sua avventura in rossonero nel migliore dei modi, considerando il ritardo di condizione causato da precedenti problemi alla schiena e il fatto che Vincenzo Montella non lo impiegasse granché. Ma progressivamente il centrocampista croato ha conquistato sempre più spazio, divenendo un titolare.

Adriano Galliani lo ha preso in prestito secco con diritto di prelazione dal Chelsea e il giocatore sta cogliendo l’occasione per rilanciarsi dopo un’avventura al Monaco iniziata bene, ma conclusa in anticipo per già citato problema fisico avuto. L’ex talento dell’Hajduk Spalato ha mostrato grande abilità negli inserimenti in area di rigore avversaria, rendendosi più volte pericoloso. Di recente ha segnato il gol vittoria a Bologna, anche se i tifosi lo ricordano soprattutto per il rigore decisivo di Doha nel match di Supercoppa Italiana contro la Juventus.

Pasalic, l’agente tra presente e futuro al Milan

Marko Naletilic, agente di Pasalic, è stato intervistato dal portale calciomercato.it e ha esordito facendo riferimento proprio alla vittoria di Bologna grazie al gol del suo assistito: “Match di grande sacrificio, sono convinto che non abbiamo ancora visto la sua migliore prestazione. Tatticamente è molto preparato e sa inserirsi molto negli spazi. Il gol decisivo è stato meritato, visto che aveva avuto anche altre occasioni”.

La rete è arrivata, infatti, dopo altre due chance precedenti fallite da buona posizione all’interno dell’area. Ma all’88’ nonostante una prova con tanta corsa e molti chilometri percorsi, il croato ha fatto uno sprint per inserirsi in area emiliana e sfruttare così l’ottimo assist di Gerard Deulofeu, autore di una giocata meravigliosa. Tre punti importanti per il Milan, per Montella e per tutti i giocatori.

Poi Naletilic è stato anche interpellato su quello che potrebbe essere il futuro di Pasalic, di proprietà del Chelsea ma comunque entusiasta dell’esperienza che sta vivendo in Italia: “E’ ancora troppo presto per parlare di futuro, perché è del Chelsea ed è solo in prestito. Si trova benissimo e si sente importante, dopo l’infortunio alla schiena il Milan lo ha scelto e lui è contentissimo. Lui è sempre stato affezionato a questi colori, sin da bambino, anche se questi aspetti nel calcio non sono sempre decisivi. La maglia rossonera per lui non è come le altre. C’è amore e stima per la storia di questo grande club”.

https://www.youtube.com/watch?v=VfNK7WYDo8k

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)