Suso
Suso esulta (©getty images)

MILAN NEWS – Dalla cosiddetta storica ‘Zona Cesarini’ si passa alla ‘Zona Milan‘. Una delle peculiarità dei rossoneri è proprio quella, durante la stagione in corso, di colpire spesso ai titoli di coda delle partite, come successo anche nelle ultime due sfide in trasferta contro Bologna e Lazio.

Il Milan di Vincenzo Montella non a caso è stato spesso criticato per gli approcci negativi, per i primi tempi spesso gettati alle ortiche e mal interpretati. Ma allo stesso tempo la tenuta fisico-atletica e la successiva capacità in fatto di rimonte rendono quella rossonera la squadra più letale della Serie A nell’ultimo quarto d’ora di gioco. Come riportato oggi da Tuttosport, Suso e compagni infatti hanno segnato in campionato una rete su quattro oltre il 75′ minuto.

Montella ha ragione ad essere orgoglioso dei suoi ragazzi, che non si abbattono e spesso trovano il modo di riacciuffare o ribaltare il risultato. Tante le reti decisive segnate nel finale grazie all’atteggiamento grintoso e determinato del suo Milan. Dal sigillo di Carlos Bacca nel finale di Sampdoria-Milan 0-1 alla quarta giornata fino al pareggio insperato di Suso contro la Lazio lunedì scorso, un trend positivo che può essere punto di forza e di partenza per un Milan che darà del filo da torcere, come già fatto finora, a qualsiasi squadra.

Redazione MilanLive.it