Carlos Bacca
Carlos Bacca (©Getty Images)

MILAN NEWS – Non sta certamente attraversando un buon periodo Carlos Bacca. Il centravanti colombiano è stato tutto il tempo in panchina contro la Lazio a causa di un rendimento insufficiente nelle precedenti partite.

Le su doti da killer d’area di rigore non si sono viste, anche se comunque lui rimane il bomber del Milan con 8 gol segnati in campionato. La Gazzetta dello Sport oggi mette in evidenza che siamo tuttavia di fronte a un attaccante che i gol ha dimostrato di saperli fare e che le qualità le ha. Abbiamo visto tutti cosa ha fatto a Siviglia, soprattutto in Europa League. E nella scorsa stagione, nonostante la situazione difficile, ha segnato 18 reti in Serie A.

Sicuramente nel momento negativo che attraversa ci sono delle sue responsabilità anche, ma va detto che il Milan fa fatica a lanciarlo in verticale verso la porta. Il gioco della squadra di Vincenzo Montella non sta riuscendo a sfruttare al meglio le sue doti. Ovviamente anche il numero 70 rossonero deve fare di più per adattarsi e rendere. Le parti devono venirsi incontro, perché dei gol di un uomo d’area come il colombiano c’è bisogno per andare in Europa League.

La crisi di Bacca è testimoniata dai numeri impietosi collezionati nell’ultimo mese e mezzo rispetto a suoi illustri colleghi. La Gazzetta dello Sport oggi mette in evidenza i dati. Solo 5 tiri in porta totali. Ciro Immobile ne ha fatti il doppio, mentre Edin Dzeko più del triplo. Dries Mertens e Gonzalo Higuain si attestano a quota 13. Solamente Mauro Icardi è fermo come lui a 5, ma ha una presenza in meno. Anche come gol, palloni giocati e occasioni create le statistiche dell’ex Siviglia non sono delle migliori. Ha segnato solo 2 reti, di cui una su rigore. Domenica sera Montella contro la Fiorentina potrebbe rilanciarlo e lui dovrà essere bravo a sfruttare la chance.

(Foto La Gazzetta dello Sport)

Redazione MilanLive.it