Silvio Berlusconi Yonghong Li
Silvio Berlusconi e Yonghong Li (Photo by Xh Sports)

MILAN NEWS – Da ieri il Milan è entrato ufficialmente nelle due settimane chiave per il suo futuro societario. Durante questi primi sette giorni i soldi partiranno da Hong Kong per arrivare in Europa, mentre nella prossima si concretizzerà il noto closing che porterà il Milan a diventare di proprietà cinese.

Come scrive stamane la Gazzetta dello Sport, sono in arrivo i 420 milioni di euro complessivi che mancano per chiudere l’operaazione Soldi che non giungeranno dalla Cina, dato che da Pechino non hanno concesso le autorizzazioni necessarie, bensì da una società ad hoc creata ad Hong Kong, la Rossoneri Sport Investment, che trasferirà a breve la liquidità alla Rossoneri Luxembourg in Lussemburgo. Da lì ultimo step fino alle casse italiane di Fininvest, che appena avrà ricevuto il bonifico potrà dare l’ok per il closing (firme a Villa San Martino o Villa Gernetto), che avverrà sicuramente il 3 marzo, giorno dell’assemblea dei soci e proclamazione del nuovo CdA.

Sabato 4 mattina la conferenza stampa dei nuovi proprietari (dalla Cina è attesa una maxi-delegazione di circa 30 persone). Gli azionisti principali del fondo Sino-Europe Sports dovrebbero essere quattro, fra cui il presidente di SES Li Yonghong, la società finanziaria pubblica cinese Huarong e il fondo Haixia Capital. Assieme al denaro, arriverà anche la lista definitiva degli investitori.

Dei 420 milioni da versare, 320 saranno quelli necessari per il closing, mentre altri 100 saranno versati per la gestione iniziale del Milan. Però attenzione: 70 di questi milioni serviranno per ricoprire le spese degli ultimi mesi di transizione, sostenute da Fininvest e che vanno rimborsate, e dunque ne resterebbero 30. A questi pare che si aggiungeranno ulteriori 100 milioni extra provenienti dalla Cina e stanziati da Yonghong Li e soci, visto che il fondo Sino-Europe Sports vuole partire con il piede giusto ed investire immediatamente per rinforzare la squadra di Vincenzo Montella.

 

Redazione MilanLive.it