Bandiera cina
Bandiera cinese (©Getty Images)

MILAN NEWS – Le indiscrezioni continuano a fioccare e lo faranno sino al 3 marzo, giorno del closing Milan, quando ogni dubbio verrà dissipato e tutti i nodi verranno al pettine. La cordata cinese nel frattempo dovrebbe finalmente aver trovato la sua composizione più realistica, formata da almeno 4-5 soggetti di primo piano.

Le notizie già lanciate ieri e riprese oggi da Tuttosport parlano del fondo cinese Sino-Europe Sports che avrebbe ormai pronta la lista degli investitori, ovvero dei soggetti che comporranno la cordata e daranno vita alla nuova proprietà rossonera. Già nota la presenza di Yonghong Li, manager principale del fondo e primo a metterci faccia e presenza fisica insieme al collega David Han Li. Poi Haixia Capital, società finanziaria legata in qualche modo anche al Governo cinese.

A loro si sono aggiunte due banche d’affari di assoluta importanza come China Construction Bank e China Merchants Bank, che daranno garanzie economiche imponenti al momento del closing. Infine da svelare un quinto socio, che dovrebbe essere un asset manager di Hong Kong, altra figura centrale in fatto di transizioni e società ad hoc. Escluse invece le partecipazioni appena accennate di China Zheshang Bank e della Bank of Guangzhou. Più particolare il discorso di Huarong: il colosso finanziario cinese non risulterà tra i soci-investitori, ma sarà finanziatore e garante di alcune operazioni più imponenti.

 

Redazione MilanLive.it