Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

Vincenzo Montella alla vigilia di Sassuolo-Milan si è concesso, come di consueto, ai microfoni del canale tematico Milan TV. Il mister ha affrontato diversi temi riguardanti l’ostico impegno a Reggio Emilia, la situazione della squadra e non solo.

Ovviamente c’è voglia di vincere, sia considerando che i rossoneri al Mapei Stadium non hanno mai vinto e sia perché i 3 punti sono fondamentali per rimanere in corsa per l’Europa League. Dopo i 4 punti raccolti contro Lazio e Fiorentina, adesso c’è la compagine di Eusebio Di Francesco come ostacolo e va superato. Non sarà affatto semplice, però per tenere vivo il sogno europeo servirà una prestazione super e uscire vincenti dal campo.

Montella ha esordito parlando dell’esonero di Claudio Ranieri: “Il suo lavoro resta immortale, è stato qualcosa di irripetibile, si è meritato la vittoria. Ma purtroppo nel calcio le cose vanno così, non c’è riconoscenza. Conta il presente, non il passato. Per me è un esempio“. Intanto ieri sera ha offerto la cena a tutta la squadra: “L’avevo promesso se avessimo vinto contro la Fiorentina. Se perdiamo la prossima, toccherà al preparatore…“.

Oggi è un giorno speciale perché Gianluigi Donnarumma compie 18 anni: “Da oggi è un uomo a tutti gli effetti, anche se ha dimostrato di esserlo già“. Il mister commenta poi le ultime prestazioni della squadra: “Al momento contano i risultati, ma deve esserci la voglia di migliorarsi. Contro la Fiorentina abbiamo fatto bene nel primo tempo, mentre nella ripresa gli abbiamo tolto la profondità e non hanno mai calciato. Contro la Sampdoria la miglior partita, ma abbiamo perso. Al Milan conta vincere“.

Il Mapei Stadium è un tabù da sfatare il prima possibile. E domani c’è l’occasione. Montella carica i suoi: “Dobbiamo cambiare tendenza, è insolito che il Milan non sia mai riuscito a fare nemmeno un punto lì. Loro giocano bene, ma se riusciamo a stanarli si può battere chiunque. Trasferta difficile, senza dubbio, ma dobbiamo invertire il trend“.

 

Redazione MilanLive.it