Eusebio Di Francesco Vincenzo Montella
Eusebio Di Francesco e Vincenzo Montella (©Getty Images)

MILAN NEWS – Un’amicizia longeva e bellissima non può di certo interrompersi per via di una singola partita, uno scontro che ai fini della classifica non sposta troppi equilibri, rovinata da un arbitraggio negativo. Ma le tensioni tra i tecnici di Sassuolo e Milan nel post-partita del Mapei non sono mancate.

La Gazzetta dello Sport riporta gli sfoghi di Eusebio Di Francesco, tecnico neroverde che dopo le proteste già dopo il match dell’andata si è sentito nuovamente defraudato dalla direzione del sig. Calvarese, e forse anche da alcuni avvertimenti di Vincenzo Montella che non sono affatto piaciuti al suo ex compagno di squadra e attuale socio in affari (i due hanno un negozio a Empoli). Il tecnico del Milan aveva chiarito di quanto la sua compagine fosse stata trattata  non benissimo dalle recenti direzioni arbitrali, rendendo secondo il Sassuolo più caotico l’intero match.

Il rigore di Bacca? Se ci fosse stata la Var sarebbe stato da ripetere, perché c’erano alcuni giocatori in area. Questa è una vittoria che non mi fa gioire, perché in generale non mi sono piaciuti certi atteggiamenti” – ha ammesso Montella amaramente nel post-partita. Meno diplomatico un furioso Di Francesco, che si è pure messo a litigare con un addetto stampa rossonero: “Devono avere il coraggio di stare zitti. Cerchi di parlare con il quarto uomo e non ti risponde, e poi dicono che vogliono il dialogo. Non credo a discorsi di peso politico, credo che in certi momenti ci sia poca capacità di gestione da parte degli arbitri. Troppi errori, e tutti da una parte. Ne ho contati cinque. In vigilia ho fatto delle dichiarazioni stemperando, però ti viene da dire: ne è valsa la pena? Secondo me no“.

 

Redazione MilanLive.it