Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

MILAN NEWS – Ieri un pranzo per fare il punto della situazione ad Arcore, per prepararsi forse all’imminente closing del 3 marzo. Silvio Berlusconi ha voluto con se’ i suoi più cari colleghi e familiari per cercare di capire a che punto sia la vendita del Milan, club gestito dal Cavaliere per 31 anni.

Secondo indiscrezioni raccolte dal Corriere dello Sport ci sarebbe una novità importante sul futuro di Berlusconi: l’ormai ottantenne ex Premier sembra essere propenso ad accettare la poltrona da presidente onorario del Milan. Una delle prime proposte dei cinesi di Sino-Europe Sports al momento degli incontri preliminari per l’acquisizione delle quote rossonere fu proprio quella di concedere a Berlusconi un ruolo simbolico ed istituzionale, seppur privo di potere decisionale. In caso di rifiuto, il presidente del club sarebbe Yonghong Li, per il quale è comunque pronta la carica di vicepresidente esecutivo se l’attuale patron dovesse invece accettare.

L’attuale numero uno rossonero ci ha pensato molto e sarebbe giunto alla conclusione di non volersi distaccare del tutto dal Milan, restando quanto meno come uomo-simbolo, anche perché a suo dire in Cina è in Oriente sarebbe merito tutto suo se il club vanta milioni di tifosi e simpatizzanti da anni. Nel frattempo dagli uffici Fininvest attendono l’arrivo dei 320 milioni di euro necessari per il closing dopo le due prime caparre da 100 milioni ciascuna. I cinesi sono pronti anche ad immettere nelle casse del Milan circa 250 milioni di euro per la gestione e per il piano industriale, che arriveranno in due rate tra il 2017 e il 2019. Un affare complessivo che dunque sfiorerà il miliardo di euro.

 

Redazione MilanLive.it