Niccolò Zanellato
Niccolò Zanellato (foto Instagram)

CALCIOMERCATO MILAN – Se dal punto di vista societario la situazione è parecchio ingarbugliata, con il closing che continua a slittare, sul campo il Milan sta dimostrando di poter dire la sua. Il merito oltre che di Vincenzo Montella, è anche dei tanti giovani lanciati in questi ultimi mesi.

Tra i prospetti più interessanti della Primavera, c’è sicuramente Niccolò Zanellato. Centrocampista classe 1998, pedina fondamentale e insostituibile della squadra allenata da Stefano Nava. È stato anche nel giro della prima squadra durante la preparazione estiva e gode della stima di Montella. Ai microfoni di cm.com ha parlato l’agente del calciatore rossonero, Giuseppe Riso. Il quale ha subito raccontato il carattere e il ruolo preferito da Niccolò: “È sempre stato un ragazzo tranquillo e concentrato sul proprio futuro. Ha sempre fatto il centrocampista centrale e il suo ruolo ideale è quello di mezzala classica in un centrocampo a tre. I compagni di squadra lo chiamano “il Filosofo” perché sembra un artista in campo e in effetti il suo stile di gioco è ricco di qualità. Forse è ancora un po’ fragile per il fisico che ha e la permanenza in Primavera per ora è legata proprio a potenziarne la muscolatura prima di lanciarlo in Serie A”.

Milan, ag. Zanellato: “Montella stravede per lui. Il futuro è rossonero”

La stima di Montella, come detto, è tanta. E anche Adriano Galliani la scorsa estate ha rinnovato la sua fiducia nei confronti di Zanellato rinnovandogli il contratto fino al giugno 2019: “Il Milan crede tantissimo di avere fra le mani un potenziale campione e per questo lo sta facendo allenare spesso con Montella. Lui per questo genere di giocatori, centrocampisti con grande talento, stravede”.

La prossima stagione potrebbe essere quella della consacrazione di Zanellato con la possibilità di aggregarlo stabilmente in prima squadra. Ne è convinto fortemente il suo agente, che però tiene a precisare che non c’è alcuna rivalità tra lui e l’amico Manuel Locatelli, principalmente perché si tratta di due ruoli diversi. Infine fa chiarezza nel caso arrivasse una proposta dall’estero come accaduto tempo fa a Bryan Cristante al Benfica, altro giovane cresciuto nell’Academy rossonera: “Se arrivasse un’offerta dall’estero ne parlerei col giocatore, questo sicuro, ma il suo futuro è al Milan. Se questo è stato l’anno di Gagliardini, il prossimo sarà quello dell’esplosione di Zanellato, in rossonero e in prima squadra”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it