Marco Van Basten
Marco van Basten (©Getty Images)

MILAN NEWSMarco van Basten è stato fra i più grandi calciatori che hanno vestito la maglia del Milan durante l’era di Silvio Berlusconi. I suoi gol e le sue giocate hanno illuminato San Siro e tutti gli stadi d’Italia e d’Europa. L’attaccante ha però dovuto chiudere la sua carriera troppo presto a causa di un problema alla caviglia.

Intervistato da Fabio Capello, suo ex allenatore proprio al Milan, per Fox Sports, l’olandese è tornato su questo argomento e ha rivelato: “Avevo un po’ di dolore alla caviglia. Il mio medico mi consigliò di fare una pulizia alla caviglia e mi disse che in 4 settimane, massimo 6, sarei tornato a giocare. Non sono mai più tornato lo stesso dopo quell’operazione. Se l’avessi saputo non l’avrei fatta“.

Van Basten ha parlato poi delle differenze fra Arrigo Sacchi e Fabio Capello: “Sacchi è stato bravo perché ci ha portato un calcio molto diverso da quello che avevamo visto in Italia fino a quel momento. Non sono sempre stato d’accordo con lui per come giocavamo, ma se vinci hai sempre ragione e quindi era giusto così. Sacchi era bravo ma era troppo fanatico per la mia idea di calcio. Con Capello invece non c’era l’esasperazione che c’era con Sacchi“.

 

Redazione MilanLive.it