Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il closing con i cinesi è sicuramente un tema molto caldo in questi minuti, ma intanto c’è da pensare anche alla fondamentale partita di domani, in programma alle ore 20.45 a San Siro, contro il Chievo. Il Milan ha bisogno di vincere per continuare a macinare punti e, nel frattempo, sperare in un passo falso delle dirette avversarie.

Vincenzo Montella parlerà a breve in conferenza stampa. Ma prima, come di consueto, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Milan TV. Il tecnico campano non si sbilancia sulle questioni societarie: “Penso solo al campo. L’attuale società funziona bene e io sono sereno, così come deve esserlo la squadra. Non sono ammessi alibi“. Poi un pensiero su Ignazio Abate: “Rispecchia lo spirito di questo Milan, domenica ha giocata senza vedere da un occhio. Stiamo dimostrando un grande spirito di appartenenza“.

Il Chievo di Rolando Maran è una squadra impossibile da sottovalutare: “Esempio di mentalità italiana. Si adattano agli avversari e non ti fanno giocare, ma il nostro unico obiettivo è vincere. Se Castro giocherà trequartista è come se avessero un centrocampista in più“. L’allenatore dà qualche piccola indicazione sulla formazione: “Romagnoli è recuperato, ieri si è allenato contro il gruppo. Non so se giocherà però. Sosa e Locatelli insieme? Ci stiamo lavorando, vedremo“.

Il Milan è in corsa per un posto in Europa, ma non sono ammessi passi falsi: “La zona salvezza si è abbassata, quindi le piccole stanno rubando pochi punti alle medio-grandi. Noi paghiamo le sconfitte contro Sampdoria e Udinese“. Intanto il tecnico deve fare le sue scelte per la difesa: “Calabria ieri era influenzato e non si è allenatore, ma oggi lo proverò. Stiamo considerando più soluzioni, avrà un quadro completo dopo la rifinitura“.

 

Redazione MilanLive.it