Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Giornata deludente per i tifosi del Milan, che si aspettavano finalmente il closing per la cessione del club alla cordata cinese. E invece, ancora una volta, ci sarà uno slittamento. Ma intanto la squadra è concentrata sull’impegno di domani contro il Chievo, valido per l’anticipo della 27esima giornata di Serie A.

Vincenzo Montella è intervenuto, come di consueto, in conferenza stampa per presentare la partita. Il tecnico rossonero ha toccato diversi argomenti e non poteva mancare quello sul closing: “Non ho intenzione di creare alibi, pensiamo soltanto al campo. Abbiamo dimostrato finora grande senso di appartenenza, proprio come Abate, che domenica ha giocato senza vedere da un occhio. Sta meglio, ma non sappiamo quanto ci vorrà. Non pensiamo alla cessione“.

Il tecnico rossonero si è espresso così sul Chievo: “E’ una squadra con una tipica mentalità italiana, si adattano e sanno come colpire l’avversario. Sono una realtà del nostro campionato da anni, è una gara ostica quella di domani. E’ una piccola Juventus per come ottimizza le risorse“. Ma potrà contare sul supporto dei tifosi: “Li sento molto vicini, sia a me che ai ragazzi, sono sicuro che lo dimostreranno anche domani contro il Chievo“.

Bisogna vincere per continuare a sperare in un posto in Europa: “Sarà una bella lotta, fino alla fine. Noi abbiamo superato il momento difficile, siamo lì, con questo rendimento possiamo farcela“. Una battuta sul suo futuro: “Penso solo al presente. Ho un contratto, sono sereno e concentrato sul lavoro“.

Carlos Bacca ha ritrovato il gol, fra mille polemiche, contro il Sassuolo: “Un rigore che cambierà la sua stagione, batterà anche il prossimo. Vogliamo sfruttarlo al meglio, lui può darci quel qualcosa in più per portarci in Europa. Lapadula ha avuto problemi fisici“. Intanto il tecnico conferma le indiscrezioni su un possibile impiego di Manuel Locatelli e José Ernesto Sosa insieme: “Ho fatto diversi esperimenti in questi giorni, possono giocare insieme tranquillamente“. Una bella soddisfazione sarebbe quella di arrivare davanti all’Inter a fine campionato: “Si, sarebbe bello, dobbiamo ambire a questo“.

E’ stata una settimana ricca di polemiche a causa degli errori arbitrali al Mapei Stadium: “Parlo poco degli arbitri, loro sono come il pallone, senza non si potrebbe giocare“. L’allenatore è concentrato in vista di domani e dovrà fare i conti ancora con alcuni dubbi di formazione. La lista degli infortunati è ancora lunga: “Romagnoli è recuperato, mentre Calabria lo valutiamo oggi. Montolivo sta bene, da alcune settimane corre e potrebbe tornare presto in campo. Anche Antonelli sta bene, la prossima settimana dovrebbe tornare ad allenarsi gradualmente“.

 

Redazione MilanLive.it