Silvio Berlusconi Yonghong Li Han Li
Silvio Berlusconi, Han Li e Yonghong Li (Photo by XH Sports)

MILAN NEWS – Una settimana ricca di nuovi colpi di scena di confusione per il futuro del Milan. Dovevano essere i giorni della svolta e del closing; che invece, proprio come è successo a dicembre, non si è verificato a causa di nuovo problemi di natura economica. Si sta lavorando ad una nuova proroga con il pagamento di un’altra caparra da 100 milioni.

Carlo Pellegatti, nel corso dell’edizione odierna di Sportmediaset, ha fornito gli ultimi aggiornamenti sulla situazione. Il giorno chiave adesso è il 10 marzo: entro venerdì, quindi, la Sino-Europe Sports dovrà versare questa somma per ottenere il rinvio. Dal gruppo cinese filtra un certo ottimismo. Intanto Fininvest ha fatto sapere che, in questo momento, non ci sono contatti con altri soggetti per la cessione del club, ma le alternativa non mancano.

Alla finestra, secondo il noto giornalista, ci sono ancora Sal Galatiolo e Nicholas Gancikoff, i due advisor che hanno già avuto a che fare con la questione l’anno scorso e rappresentano il gruppo dell’uomo d’affari cinese Sonny Wu. Senza dimenticare il solito Bee Taechaubol, che ha già trattato con Silvio Berlusconi in tempi non sospetti. Rispunta poi sceicco Al Maktum che potrebbe considerare il Milan un veicolo interessante in vista di Expo in Dubai del 2020: tra l’altro, secondo le indiscrezioni, lo sceicco avrebbe già avuto contatti in passato, rifiutando però la proposta di entrare nel club come azionista di minoranza. Infine, il gruppo cinese Fosun con il potente agente Jorge Mendes alle spalle e già accostato al club ad agosto.

 

Redazione MilanLive.it