Berlusconi cinesi
Delegazione cinese con Berlusconi (foto Twitter)

MILAN NEWS – Ore, giorni, settimane di attesa quelle che si vivono in casa Milan. L’ennesimo slittamento del closing rossonero, originariamente previsto per il 3 marzo scorso, ha complicato ancora di più i piani societari e ribaltato ogni scenario, anche se le ultime indiscrezioni parlano di trattativa ancora in ballo e tutt’altro che saltata.

Tra Fininvest e il fondo cinese Sino-Europe Sports però non c’è ancora un accordo totale sulla questione: ok il nuovo contratto di vendita, che sarà firmato da entrambe le parti entro giovedì, bene anche l’accordo per la terza caparra da 100 milioni, anch’essa pronta ad essere versata entro la settimana corrente. Minor feeling secondo quanto riporta Tuttosport ci sarebbe tra Fininvest e gli investitori asiatici riguardo alla data finale del closing Milan.

Silvio Berlusconi ha mostrato di recente cauto ottimismo, ma anche lui ha voglia di chiudere al più presto e vederci chiaro sulla faccenda, ecco perché spinge per arrivare al closing al massimo al 7 aprile prossimo, esattamente fra tre settimane. In casa Milan c’è voglia di non andare oltre, anche per programmare il futuro dirigenziale e tecnico, ma SES sembra preferire una data più lontana: 14 aprile o addirittura dopo le festività pasquali, così da avere tutto il tempo di riorganizzare i finanziamenti (alcuni sono saltati con lo slittamento di marzo) e racimolare i restanti 220 milioni utili per chiudere definitivamente tutta l’operazione.

 

Redazione MilanLive.it