Materazzi: “Inter-Milan alle 12.30 indifferente. Ci saranno tanti bambini”

Marco Materazzi
Marco Materazzi (©Getty Images)

MILAN NEWS – In questi ultimi giorni sta facendo molto discutere la scelta della Lega di Serie A di far giocare alle 12.30 di sabato 15 aprile il derby italiano più importante e prestigioso: Inter-Milan. Una decisione che ha diviso il mondo calcistico italiano, com’era normale del resto. Il modello Premier League pare ormai una realtà, e chissà dove saranno adesso tutti gli esperti che consigliavano al calcio nostrano di prendere esempio da quello inglese.

Uno dei protagonisti dei derby della Madonnina passati è stato sicuramente Marco Materazzi. L’ex difensore dell’Inter ne ha giocato tanti e non poteva mancare il suo commento relativamente all’orario nel quale verrà disputato il match: “Alla scala del calcio per definizione si dovrebbe sempre giocare di sera perché c’è un’altra atmosfera. Ma il derby è sempre derby. Anche alle otto del mattino. In quella fascia oraria storicamente si disputano gare di secondo piano”.

Materazzi non ha dubbi sul fatto che San Siro sarà strapieno anche se l’orario non è dei più agevoli. Anzi, si aspetta uno stadio con tanti giovanissimi tifosi: “Voglio proprio vedere se San Siro non sarà esaurito – commenta al Corriere della Sera -. Adesso si lamentano, ma poi si presenteranno in 80 mila. Se le squadre ne risentiranno in termini di motivazioni? Come fai ad avere minori motivazioni contro il Milan? Se in notturna, soprattutto d’inverno diventa difficile per i genitori portare con sé i figli, ora mi immagino una vigilia di Pasqua con tanti bambini a San Siro: la miglior immagine per il nostro calcio tanto bistrattato”.

Infine conclude con il suo pensiero relativamente alle motivazioni di far giocare il derby meneghino alle 12.30: “La scelta è dettata dal fatto di voler conquistare il mercato orientale. Con una proprietà cinese esistente e una potenziale non ci si deve stupire più di tanto”. 

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it