Han Li e Yonghong Li
Han Li e Yonghong Li (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il nuovo Milan riparte dal gol di Cristian Zapata al 97′ minuto del derby di sabato scorso, che ha fatto esultare la proprietà cinese, accorsa per la prima volta a San Siro, come avesse vinto il suo primo trofeo rossonero. In realtà è stato un pareggio emozionante che può essere di buon auspicio per il futuro.

In attesa di scoprire i piani e le priorità della società italo-cinese, con Marco Fassone pronto ad incontrare gli agenti dei calciatori milanisti in attesa di rinnovo contrattuale, Yonghong Li deve incassare qualche segnale negativo e frecciatine niente meno che dai suoi connazionali. Il neo presidente del Milan non gode infatti di particolare stima nel mondo della finanza, soprattutto nel suo paese natale. Come riporta Tuttosport quest’oggi non è un caso se il management cinese dell’Inter durante il derby abbia evitato appositamente di incontrarsi con i dirigenti milanisti.

La posizione di Jindong Zhang, patron dell’Inter e numero uno di Suning, appare chiara: ottimi rapporti con il Governo e il premier Xi Jinping e di conseguenza poco incline a stringere la mano ad un personaggio come Yonghong Li, considerato un investitore da quattro soldi e con un passato nelle truffe. Ben più secca la frecciata che arriva da Londra, dal manager asiatico Tony Xia che ha da poco acquistato l’Aston Villa: “Preoccupato per il gioco d’azzardo. Un sincero in bocca al lupo al Milan ed ai suoi tifosi“. Come a voler far mettere i rossoneri sull’attenti riguardo al fattore speculativo attorno al quale si muoverebbe mister Li.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it