Lapadula festeggia con Poli (©getty images)

CALCIOMERCATO MILAN – Saranno mesi e settimane della verità per il futuro del Milan quelle che ci separano dalla fine del campionato e dall’avvio ufficiale del calciomercato estivo, sia per capire se i rossoneri giocheranno le coppe europee il prossimo anno, sia per la costruzione della nuova rosa.

La squadra di Vincenzo Montella dovrà puntare forte sulla qualificazione in Europa League, ma dalle ultime prove stagionali si capirà anche quali calciatori attualmente in rosa potranno essere utili anche in futuro e chi invece sarà destinato a considerarsi un esubero ed un sicuro partente in vista della sessione estiva.

Calciomercato Milan, estate alle porte: chi resta e chi parte

L’edizione odierna di Tuttosport parla di un gruppo non proprio numeroso di calciatori del Milan odierno che appaiono come certi di restare in squadra. Si tratta dei leader, di coloro che per Montella sono titolari fissi e che hanno già rinnovato il proprio contratto allontanando qualsiasi voce di mercato. Molto nutrito invece il gruppo di rossoneri attualmente in bilico, più di una formazione intera a rischio cessione.

I due portieri alle spalle di Donnarumma, ovvero Marco Storari e il giovanissimo Alessandro Plizzari, potrebbero fare le valigie: il primo visti i 40 anni d’età imminenti, il secondo anche a titolo temporaneo per trovare spazio e giocare con continuità. In difesa occhio alla situazione Mattia De Sciglio, con il rinnovo che tarda ad arrivare e la Juventus sempre dietro l’angolo pronta ad offrirgli un nuovo contratto. Gustavo Gomez ha richieste dalla Spagna, mentre a Milanello è considerato una quarta scelta e Gabriel Paletta nonostante le ottime prestazioni potrebbe andare altrove anche per la scadenza contrattuale fissata al 2018. I due terzini mancini Luca Antonelli e Leonel Vangioni si giocano infine un solo posto in rosa, anche se Montella sembra preferire l’argentino.

A centrocampo non è da escludere una possibile rivoluzione: i vari Poli, Bertolacci e Mati Fernandez non convincono appieno e potrebbero finire sul mercato (il cileno non verrebbe riscattato) per non parlare dei registi Jose Sosa e Manuel Locatelli, anche loro non proprio prime scelte nonostante la stima dell’ambiente. In attacco invece appare segnato il destino di Carlos Bacca, che verrà ceduto per fare spazio ad un centravanti di livello internazionale. Meno chiaro il futuro di Gianluca Lapadula, idolo della tifoseria ma ancora troppo acerbo per giocare con continuità nel Milan.

 

Redazione MilanLive.it