Mattia De Sciglio Dani Alves
Mattia De Sciglio e Dani Alves (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Il feeling tra Massimiliano Allegri e Mattia De Sciglio non è stato mai scalfito, ne’ dalle polemiche e figurarsi dai 140 chilometri che separano Torino, casa della Juventus, da Milano dove invece è nato e cresciuto il terzino maglia numero 2 dei rossoneri.

Allegri ha avuto il merito nel 2012 di lanciare l’allora ventenne De Sciglio nel calcio dei grandi, avendone valutato le qualità da terzino duttile e abilissimo nel coprire tutta la fascia. E da quando è diventato allenatore della Juventus il mister livornese non ha mai smesso di sperare in un acquisto del classe ’92 del Milan, uno dei suoi più grandi pupilli. Ecco perché secondo Tuttosport la Juventus sarebbe di nuovo al lavoro per strappare De Sciglio dalla rosa milanista, agevolata da un rinnovo di contratto complicatissimo che probabilmente non si consumerà troppo facilmente.

Il d.g. bianconero Beppe Marotta ha già cominciato a sondare il terreno per lo ‘scippo’ estivo, a meno che il Milan non trovi in extremis un clamoroso accordo con l’agente Giovanni Branchini. Inoltre la società torinese intende strappare il cartellino di De Sciglio per una cifra neanche troppo alta, vista proprio l’imminente scadenza contrattuale. Un’operazione da meno di 10 milioni di euro nei piani della Juve che di certo non farà piacere in casa rossonera. Ma sono tanti gli indizi che suggeriscono la buona riuscita dell’affare: il ‘labiale’ di Allegri dopo la finale di Coppa Italia 2016 rivolto al terzino: “Ti porto a Torino”. Ma anche la caccia del club rossonero a Sead Kolasinac, terzino sinistro dello Schalke che potrebbe sostituire in rosa l’eventuale partenza di De Sciglio.

 

Redazione MilanLive.it