Deulofeu esulta con Pasalic e Suso (©getty images)

MILAN NEWS – La sconfitta di ieri arrivata in modo rocambolesco dell’Inter sul campo della Fiorentina regala una chance più unica che rara al Milan per staccare un accenno di pass per l’Europa. Battendo oggi l’Empoli in casa (ore 15) i rossoneri salirebbero a +5 sui rivali storici con soli 450 minuti ancora da giocare in stagione.

Come sostiene la Gazzetta dello Sport il Milan si aggrapperà ancora una volta alle sue due ali d’attacco, i due elementi della formazione titolare di Vincenzo Montella che per numeri e qualità appaiono come i più temibili e decisivi. Jesus Suso e Gerard Deulofeu non solo sono connazionali e quasi coetanei, ma anche grandi amici fin dalle selezioni giovanili della Spagna. Un feeling riproposto subito anche a Milanello e che ha portato frutti straordinari ad una squadra che dopo l’infortunio di Bonaventura e la partenza di Niang pensava di avere ormai le polveri bagnate.

Suso e Deulofeu sono un esempio di generosità, visto che delle prime sette squadre in classifica sono le ali che recuperano il maggior numero di palloni e si dannano l’anima più di tutti. Ma oltre alle statistiche c’è da valutare il loro cammino: dopo il k.o. con la Sampdoria, punto più basso della stagione, il Milan con i due spagnoli in campo non ha più perso, collezionando ben 17 punti, risalendo la china e avvicinando l’obiettivo Europa League. Oggi ci si aspetta un’altra prova devastante e incisiva delle ali, il vero motore dei rossoneri in questa fase di campionato.

 

Redazione MilanLive.it