Gavillucci in Milan-Empoli (©getty images)

MILAN NEWS – Nel pomeriggio terribile del Milan di ieri spunta la prova discretamente positiva di Claudio Gavillucci, arbitro nativo di Latina che ha diretto l’incontro con una buona autorevolezza aiutato dai suoi assistenti di linea, anche loro molto positivi.

Molti gli episodi da moviola da rivedere come riporta il Corriere dello Sport; nel primo tempo Zapata va giù in area empolese per un contatto con Thiam però nettamente involontario, visto che l’attaccante era inciampato su Lapadula. Giusto il rigore concesso al Milan: contatto minimo ma netto tra Skorupski e Pasalic, che è in vantaggio sulla respinta del portiere e subisce un tocco sul polpaccio. Regolare anche il gol di Thiam: sulla sponda di Maccarone il calciatore toscano è tenuto nettamente in gioco da Paletta.

Molto bravo Gavillucci, aiutato dall’assistente Pasqua, nel concedere punizione a due in area in favore del Milan, visto che il portiere Skorupski lascia il pallone a terra per poi riprenderlo con le mani. Situazione che a norma di regolamento va punita con il calcio piazzato in area. Dubbi soltanto nel finale: colpo di testa di Zapata, braccio largo ma ravvicinato di Pasqual. L’arbitro lascia correre ma resta l’ipotesi che potesse essere assegnato il penalty.

 

Redazione MilanLive.it