Jesus Suso
Jesus Suso (©getty images)

MILAN NEWS – Difficile provare a salvare qualcosa in un terribile pomeriggio di aprile che ha visto il Milan soccombere in casa contro un Empoli che sicuramente gioca un buon calcio ma non è lontanamente paragonabile al livello tecnico e alle ambizioni dei rossoneri.

I toscani ‘corsari’ a San Siro hanno messo in evidenza tutti i limiti della squadra di Vincenzo Montella, nascosti dall’ultima euforia da derby per il pareggio di Zapata al 97′ che ha fatto credere tifosi e dirigenti di avere a disposizione una squadra vera, già completa e ricca di orgoglio. In effetti la grinta non manca a molti dei calciatori del Milan, ma il flop di ieri pomeriggio testimonia la scarsa lucidità di troppi elementi.

Milan-Empoli, le pagelle del match

Come di consueto la Gazzetta dello Sport ha pubblicato voti e pagelle del match giocato ieri dal Milan; un’ecatombe per quanto riguarda i rossoneri scesi in campo. Basta capirlo dal 7 assegnato a Gianluigi Donnarumma, unico meritevole della promozione piena per un paio di super-parate che hanno tenuto in vita i rossoneri, mentre è apparso incolpevole sulle reti di Mchedlidze e Thiam. Sufficienza anche per Gianluca Lapadula, che merita un 6 almeno per la splendida rete che ha provato a riaccendere le speranze del Milan.

Tante, troppe le note dolenti: da Cristian Zapata (voto 4,5) che è passato dalla gloria del derby agli errori grossolani di ieri, fino a Jesus Suso che tra giocate prevedibili e rigore fallito si prende un 5 pieno. Lo steso voto con cui la ‘rosea’ boccia il resto di difesa e centrocampo del Milan schierato ieri. Un po’ meglio Deulofeu (voto 5,5) che come al solito appare pericoloso, ma stavolta gioca troppo da solista.

Le pagelle della Gazzetta dello Sport

Redazione MilanLive.it