Giovanni Simeone Stefan Radu
Giovanni Simeone e Stefan Radu (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Com’è ormai risaputo, il club rossonero in estate interverrà in ogni reparto per rinforzare la squadra. Marco Fassone ha assicurato l’esistenza di un budget importante e dunque ci si attendono dei colpi interessanti.

Sicuramente cambieranno le cose in attacco, dove l’idea è quella di vendere Carlos Bacca e comprare un nuovo bomber titolare. Sono circolati molti nomi di centravanti internazionali, però ad oggi è difficile capire chi possa realmente arrivare. Infatti, il Milan non disputerà la Champions League e dunque non è semplice attirare certi profili. Però una prima punta di livello arriverà. E non è escluso che le novità possano essere due. Un elemento più di esperienza per fare il titolare e un altro più giovane come vice.

Piace molto Giovanni Simeone del Genoa, già sondato da Adriano Galliani nei mesi scorsi. Il quotidiano Leggo oggi scrive che il Milan sta pensando di utilizzare Gianluca Lapadula come carta per arrivare al 21enne argentino. L’ex River Plate in questa stagione ha segnato 12 gol tra campionato e coppe, dato niente male al suo primo anno in Italia e ancora migliorabile. Alto 1.79, è dotato di buona tecnica e fiuto per il gol. In campo ha la ‘garra’ tipica argentina che caratterizzò pure suo padre Diego Pablo, ex centrocampista e oggi allenatore di successo all’Atletico Madrid. Potrebbe essere un talento interessante su cui puntare. Il ragazzo ha margini di miglioramento importanti e può diventare un bomber di livello.

Lapadula era stato vicinissimo al Genoa già in estate, ma al momento delle firme saltò tutto a causa dell’inserimento di Galliani, che per 9 milioni di euro mise a segno il primo vero colpo del calciomercato Milan estivo. Il presidente Enrico Preziosi se la prese con il suo storico amico, però poi lo perdonò. In estate non si esclude che l’ex Pescara possa effettivamente andare a Genoa, dove può avere più spazio di quello ottenuto nel corso di questa stagione in rossonero.

 

Redazione MilanLive.it