Massimiliano Mirabelli Marco Fassone Vincenzo Montella
Massimiliano Mirabelli, Marco Fassone e Vincenzo Montella (©Getty Images)

MILAN NEWS – In questi giorni, visti i recenti risultati a passo di gambero di Milan e Inter, in molti hanno pensato che il sesto posto in classifica rappresenti più una noia che un obiettivo per le due formazioni milanesi, visto che comporterà affrontare un turno preliminare.

Il Corriere dello Sport di oggi spiega in realtà che ci sarebbero tra i 20 ed i 25 milioni di buoni motivi per partecipare all’Europa League; il Milan certo dovrebbe rinunciare almeno a parte della tournée estiva in Cina, programmata dal 14 al 24 luglio prossimi, mettendo a rischio la presenza nel derby amichevole di Nanchino. Ma nonostante gli input della dirigenza cinese, i rossoneri hanno tanto da guadagnare dall’arrivo al sesto posto e dalla conseguente qualificazione alla fase finale della seconda competizione Uefa per club.

Di certo i ricavi della Champions League sono di tutt’altro spessore, ma non è da sottovalutare neanche un eventuale cammino in Europa League: per l’ingresso alla fase a gironi l’Uefa già girerebbe al Milan 2,6 milioni di euro, mentre i ricavi per ogni singola vittoria sono intorno ai 320 mila euro e i pareggi sui 120 mila. Dai sedicesimi in poi il valore dei match cresce: dai 500 mila euro dei sedicesimi fino ai 6,5 milioni per un’eventuale finalissima. Senza dimenticare i 5,2 milioni di market pool destinati ad essere divisi tra le squadre italiane qualificate a questa competizione. Non proprio ricavi stellari, ma molto utili per la crescita del club.

 

Redazione MilanLive.it