Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

MILAN NEWS – Difficile passare inosservato per uno come Gianluigi Donnarumma, un portiere che già in età da minorenne vantava qualità fisiche e tecniche incredibili. Un classe ’99 che continua ormai insistentemente a far parlare di se’ anche per un destino tutto da decifrare.

La Gazzetta dello Sport oggi ha svelato un retroscena che risale a qualche anno fa, quando il giovanissimo Donnarumma, allora 16enne portiere già nella rosa delle giovanili del Milan, fu convocato per l’Europeo Under 17 e in cinque ottime prestazioni riuscì a dimostrare tutto il proprio valore. Le big inglesi furono subito attratte dalle capacità straordinarie del numero uno campano, che fu letteralmente assalito da alcune proposte, che coinvolsero ovviamente l’agente Mino Raiola, il quale però per rispetto di Adriano Galliani, suo amico e allora a.d. rossonero, decise di non cedere alle lusinghe e di confrontarsi con il Milan prima di decidere.

Fu proprio una mossa rapida e strategica di Galliani a blindare il giovanissimo Donnarumma e togliergli dalla mente le ipotesi di trasferimento in Premier. L’a.d. chiamò il portiere e Raiola nella sede del club e gli fece firmare un rinnovo triennale, suo primo contratto da ‘pro’, a 160 mila euro a stagione fino a giugno 2018. Ora, da maggiorenne, Donnarumma può decidere liberamente cosa fare del suo futuro e la prossima estate potrebbe essere un déjà-vu di un paio d’anni fa, con le big inglesi sulle sue tracce ed il Milan che farà di tutto per trattenerlo in rosa.

 

Redazione MilanLive.it