Hachim Mastour
Hachim Mastour (PecZwolle.nl)

CALCIOMERCATO MILAN– Considerato uno dei futuri astri nascenti del calcio mondiale, Hachim Mastour ha stupito tutti nelle giovanili del Milan. Purtroppo non è mai riuscito a convincere i vari allenatori a dargli chance concrete per giocare in prima squadra.

Un fallimento il suo trasferimento al Malaga, dove ha collezionato pochissime presenze. Da un anno è in prestito al Pec Zwolle, squadra olandese che gioca in Eredivisie: ha giocato soltanto 5 partite in campionato e nessun gol siglato. Sono state 9 invece le presenze nella Beloften Eerste Divisie, campionato riserve dell’Olanda, durante le quali ha messo a segno 1 gol e 1 assist. Numeri poco confortanti, ma Ben Hendricks, capo scout del club, è convinto delle potenzialità del giocatore.

Calciomercato Milan, il Pec Zwolle chiederà il rinnovo del prestito di Mastour

Già tempo fa lo aveva elogiato, auspicando che presto avrebbe giocato da titolare nella prima squadra. Ieri, intercettato durante il WyScout Forum di Torino, i colleghi di Calciomercato.com gli hanno posto alcune domande sul fantasista italo-marocchino. Anzitutto ecco come ha spiegato le poche presenze collezionate con la prima squadra: “Quest’anno lo Zwolle aveva la necessità di avere in squadra giocatori di esperienza per lottare per la salvezza e lui ha pagato questa scelta. Non ci sono stati problemi, ha solo pagato la sua gioventù”. 

La società dunque, stando alle sue parole, crede molto nel giocatore e si auspica possa rimanere almeno un’altra stagione allo Zwolle: “Certamente la nostra idea è quella di tenerlo un’altra stagione, ma non dipende solo da noi. Nelle prossime settimane abbiamo già in programma un incontro con Mirabelli e il suo agente Mino Raiola per trattare un altro anno di prestito. Ha tantissimo talento e l’anno prossimo potrebbe mostrare quanto vale”. 

Vedremo quali saranno i progetti futuri di Mino Raiola per il suo assistito. Difficile invece che Massimiliano Mirabelli possa opporre resistenza a tale proposta: Mastour ha bisogno di giocare con continuità e trovare una squadra che crede in lui e nelle sue potenzialità, è un’aspetto più che positivo per il suo processo di crescita. Ricordiamoci che è un classe 1998 e il prossimo 15 giugno compirà 19 anni.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it