Luiz Gustavo Lukas Rupp
Luiz Gustavo e Lukas Rupp (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Il club rossonero pensa a un doppio colpo in casa Wolfsburg. Dopo essere vicino a chiudere per Ricardo Rodriguez, i dirigenti stanno pensando di mettere le mani anche su Luiz Gustavo.

Il quotidiano Corriere dello Sport oggi scrive che Massimiliano Mirabelli sta preparando la sua missione in Germania. Il blitz può scattare la prossima settimana, ma a una condizione: che il Milan vinca contro il Bologna e si guadagni il matematico accesso ai prossimi preliminari di Europa League. E anche il club tedesco preferisce attendere, visto che deve conquistare almeno un punto nello scontro salvezza contro l’Amburgo.

Calciomercato Milan, Rodriguez e Luiz Gustavo dal Wolfsburg?

Il Milan finora ha lavorato soprattutto su Rodriguez, considerato una priorità dopo che è sfumato l’obiettivo Sead Kolasinac. Il Corriere dello Sport ricorda che due settimane fa è stato raggiunto un accordo tra la dirigenza rossonera e l’agente del 23enne terzino svizzero. In seguito è scattato il pressing sul Wolfsburg, che inizialmente voleva il pagamento di tutti i 22,5 milioni di euro della clausola. In seguito il prezzo è stato fissato a 18 milioni e, volendo, si potrebbe chiudere per 15 più 3 di bonus. Ma Fassone e Mirabelli sono convinti di poter risparmiare ancora qualcosa.

E’ così nata l’idea di fare un pacchetto unico che comprenda pure Luiz Gustavo. Una doppia operazione da complessivi 25 milioni, bonus inclusi. Il 29enne centrocampista brasiliano ha un contratto in scadenza a giugno 2018 e costa circa 10 milioni di cartellino. Gioca come mediano centrale e sarebbe compatibile con Franck Kessié, altro rinforzo del calciomercato Milan per il centrocampo. La priorità dei rossoneri resta comunque Rodriguez, mentre l’ex Bayern Monaco sarebbe un’aggiunta. Si attende il viaggio di Mirabelli in Germania per capire come può evolversi la trattativa: se arriverà solo il mancino svizzero oppure se ci sarà un doppio colpo dal Wolfsburg.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)