Maiorino “Milan, che onore. Rimpiango Pjaca e Milinkovic-Savic”

Rocco Maiorino
Rocco Maiorino (foto Twitter Premium Sport)

MILAN NEWSRocco Maiorino è tra i dirigenti che hanno lasciato il club rossonero dopo il closing della cessione a Yonghong Li. Ricopriva l’incarico di direttore sportivo e negli ultimi anni ha affiancato Adriano Galliani in alcune operazioni.

Ai microfoni di TMW Radio è tornato a parlare dell’avventura avuta al Milan e terminata poco prima di metà aprile: “E’ stata un’esperienza formativa, bella, che mi ha dato tanto. Una società che per 31 anni è stata di Berlusconi e gestita al meglio da Galliani, per me è stato un onore. Ho solo bei ricordi”.

A Maiorino è stato domandato quale fosse il colpo a cui è più legato e la sua risposta è stata la seguente: “Sono legato a tutti i ragazzi che hanno indossato la maglia del Milan. Prendere giocatori meno conosciuti, come magari Suso o Deulofeu, dà qualche soddisfazione in più però”.

In seguito si è parlato di rimpianti e di acquisti mancati nelle scorse sessioni del calciomercato rossonero. L’ex direttore sportivo in merito replica: “Ce ne sono tanti, il mercato è in continuo movimento. Per quella che è la mia filosofia, quindi incentrata sui giovani, dico Pjaca, oltre che Milinkovic-Savic. Con Pjaca eravamo vicini, purtroppo la storia è andata diversamente”.

Infine si parla di Gianluigi Donnarumma, ragazzo che Maiorino conosce molto bene e che vive una situazione particolare dato che il suo futuro è incerto: “Non so quello che sarà, i nuovi dirigenti e il suo agente sapranno cosa fare. C’è stato secondo me troppo clamore, fortunatamente Gigio ha risposto bene. A livello mediatico bisognerebbe capire la situazione e qual è l’età del ragazzo”.

 

Redazione MilanLive.it