Nikola Kalinic Marco Fassone Massimiliano Mirabelli
Nikola Kalinic tra Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli (foto acmilan.com)

CALCIOMERCATO MILAN – Nella giornata di presentazione di Nikola Kalinic non mancano le polemiche. A provocarle è una frase in tono ironico pronunciata da Massimiliano Mirabelli.

Il direttore sportivo del Milan, infatti, ha invitato il bomber croato a segnare altrimenti lo faranno tornare “là”, cioè alla Fiorentina. Il club viola non ha preso bene questa espressione di Mirabelli e ha rilasciato un comunicato ufficiale.

Queste le parole che si leggono sul sito violachannel.tv: “ACF Fiorentina esprime stupore e dissenso per il tono utilizzato dal Direttore Sportivo di AC Milan Massimiliano Mirabelli durante la presentazione del calciatore Nikola Kalinic.

I termini utilizzati dal Dirigente rossonero, che parlando della possibilità di far tornare il calciatore croato alla Fiorentina, ha usato un denigratorio “là”, appaiono totalmente fuori luogo e decisamente evitabili.

Ci terremmo a ricordare al DS Mirabelli che la Fiorentina è una società importante nella quale hanno giocato campioni che hanno fatto la storia del calcio e che questo Club rappresenta Firenze, una delle città più belle e conosciute al mondo e che pertanto merita e pretende, nel riferirsi ad esso oggi e in futuro, un rigoroso rispetto”.

Come MilanLive siamo noi stupiti dalla presa di posizione della Fiorentina di fronte a una semplice battuta di Mirabelli. Il dirigente del Milan ha detto una cosa a Kalinic con ironia, nulla che denigrasse la Fiorentina. Incomprensibile il comunicato della società viola. Le parti si chiariranno privatamente, probabilmente.

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)