Suso
Suso (©getty images)

MILAN NEWS – C’è stato un momento, durante la lunga e tortuosa estate di calciomercato, in cui molti addetti ai lavori erano sicuri della partenza di Jesus Suso dal Milan, considerato elemento non più utile alla causa e destinato ad essere sacrificato per far spazio ad altri colpi.

Niente di più falso, perché Vincenzo Montella ha da sempre considerato Suso un elemento indispensabile, uno dei più bravi a saltare l’uomo ed a diventare efficace sia nei movimenti tra le linee che nelle giocate decisive sotto porta, tra assist e gol. Insomma Suso non si tocca, neanche con l’inserimento dell’Inter che negli ultimi giorni si sarebbe messo sulle tracce del classe ’93, molto stimato da Walter Sabatini e dal tecnico Luciano Spalletti.

Come scrive oggi la Gazzetta dello Sport, il momento di Suso è pazzesco: grandi prove in Europa League, gol alla prima di campionato con il Crotone. E il bello deve ancora venire, con un rinnovo contrattuale, con meritato adeguamento, fino a giugno 2021 che sembra ormai ad un passo dall’essere formalizzato. Giusto premio per l’impegno di Suso, così come la prima chiamata della Nazionale maggiore spagnola, proprio in vista del big match contro l’Italia del prossimo 2 settembre a Madrid. Dunque l’esterno rossonero è pronto ad indossare una nuova maglia, ma non sarà quella di un’altra squadra di club. Per lui è pronta la casacca ‘Roja’ della sua Spagna.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it