Milan, senti Raiola: “Niang non vuole lo Spartak Mosca, va rispettato”

Mino Raiola
Mino Raiola (foto Sky Sport)

CALCIOMERCATO MILAN – Ancora in stand-by la situazione di M’Baye Niang all’interno della rosa del Milan. Ieri è andato in scena un botta e riposta tra l’attaccante ormai scontento e il tecnico Vincenzo Montella.

Pur avendo un buon rapporto col giocatore, Montella lo ha punzecchiato sul fatto di sentirsi ‘stressato’ all’interno del Milan, preferendo a questo punto affidarsi a calciatori che invece si divertono e sono a proprio agio in squadra. Niang ha chiarito che il suo disagio si riferisce alla sua destinazione futura, visto che se dovrà lasciare il Milan a titolo definitivo vorrà farlo scegliendo personalmente dove continuerà la propria carriera.

Intanto è intervenuto brevemente l’agente Mino Raiola su tale questione; il noto procuratore, presente già a Montecarlo in attesa dei sorteggi di Champions League di oggi pomeriggio, è stato interpellato da Sky Sport per parlare del futuro di Niang. L’unica ammissione è stata sulla fine della trattativa con lo Spartak Mosca: “Le parole di Montella su Niang? Montella ha detto che non si allena perché non c’è con la testa, è arrivato il certificato che non c’è con la testa. Come se ne esce? Non lo so, cerchiamo di lavorare per la soluzione per il bene di tutti. No ad un futuro in Russia? Per adesso il ragazzo non vuole andare e credo si debba rispettare la sua scelta, come quando uno rispetta le scelte di rimanere” – ha ammesso Raiola, glissando invece su eventuali altre destinazioni.

Si parla però di Torino in pole per il giocatore, che spinge per trasferirsi in granata anche per lavorare con Sinisa Mihajlovic nuovamente. I due al Milan si erano trovati bene insieme e non è escluso che si ritrovino in granata tra qualche giorno. Molto dipenderà dall’offerta che Urbano Cairo metterà sul piatto. Servono circa 18 milioni.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it