Allenamento Primavera
Allenamento Primavera a Milanello (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Sarà uno degli ex di turno della partita di domani tra Lazio e Milan, magari lontano dalle vicende di campo ma ugualmente importante soprattutto per i trascorsi di rilievo nel club rossonero.

Mauro Bianchessi è passato in estate dal Milan al club capitolino dopo essere stato in qualche modo ‘scaricato’ dalla nuova dirigenza milanista, probabilmente anche per alcuni diverbi non costruttivi con Filippo Galli, responabile del settore giovanile. Bianchessi è stato per anni uno dei migliori talent-scout per il vivaio di casa rossonera: a lui si devono gli arrivi da giovanissimi di ragazzi come Donnaumma, Locatelli o Cutrone che oggi fanno le fortune della Prima squadra.

Il dirigente oggi alla Lazio ha parlato al Corriere dello Sport dei motivi che lo hanno visto allontanarsi da Milanello definitivamente: “Non mi hanno fatto una statua d’oro per restare? Oggi il Milan è di un’altra proprietà, sta comprando stranieri anche per il settore giovanile. Chi prende Bianchessi sposa una strategia legata a giocatori italiani costruiti nel proprio vivaio. Questo non preclude di andare a prendere i Pogba o i Keitaa 16 e a 17 anni, ossia investimenti nell’ottica della prima squadra”. Dunque le strategie per il vivaio del nuovo Milan non coincidevano con quelle di Bianchessi, che messo alla porta ha subito deciso di affidare le proprie competenze di scouting ad un altro importante club italiano.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it