Marco Fassone
Marco Fassone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Un vero leader non si scansa mai, un vero capitano non abbandona mai la propria nave, neanche quando sta naufragando. Marco Fassone forse non è l’esempio del condottiero, ma ieri ha dato dimostrazione di sapere il fatto suo dal punto di vista della leadership.

Come riferito dalla Gazzetta dello Sport,l’amministratore delegato del Milan ha mostrato tutto l’attaccamento necessario nella giornata di ieri, quando è rimasto a Milanello vicino alla propria squadra ancora scossa dalle critiche piovute dopo il k.o. dell’Olimpico contro la Lazio. Il nuovo Milan, ancora in fase di rodaggio, ha bisogno di essere protetto e difeso dalla società, viste anche le alte aspettative dopo il mercato estivo. Fassone lo sa bene e non ha lasciato il centro sportivo fino a sera, assistendo anche allo shooting fotografico dello sponsor Diesel.

Qualcuno ha criticato la scelta della proprietà cinese di incaricare Fassone come dirigente primario per il club rossonero, visti i trascorsi con Juventus e Inter, ma la decisione si è rivelata giusta, sia per il lavoro al fianco del direttore sportivo Massimiliano Mirabelli sul mercato estivo, sia per questioni di rappresentanza e comunicazione. Il dirigente piemontese appare come uno dei personaggi più noti, stimati ed esperti della Serie A italiana. La vicinanza alla squadra nel momento più duro mostrata ieri è l’esempio calzante di un amministratore delegato serio, concreto ma allo stesso tempo già legato al club per cui lavora.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it