Milan Skriniar
Milan Skriniar (©Getty Images for ICC)

CALCIOMERCATO MILAN – Uno dei colpi estivi dell’Inter è stato Milan Skriniar, difensore acquistato dalla Sampdoria per circa 25 milioni di euro tra parte fissa, bonus e il cartellino di Gianluca Caprari.

Un’operazione oggetto di qualche discussione, dato che la valutazione del difensore slovacco era stata considerata un po’ alta. Ma sul campo il giovane difensore ha dimostrato di valere i soldi investiti per comprarlo. Le sue prestazioni sono state di buonissimo livello e a Crotone è stato lui a sbloccare il risultato, aprendo la strada alla vittoria della squadra di Luciano Spalletti.

Calciomercato Milan, Skriniar poteva essere rossonero

Secondo quanto rivelato dal portale calciomercato.com, anche il Milan si era interessato a Skriniar. Massimiliano Mirabelli nei mesi precedenti al closing aveva seguito da vicino la Sampdoria. Tra i giocatori osservati c’era anche Skriniar, oltre a Lucas Torreira, Dennis Praet e Karol Linetty. Sul difensore slovacco erano state realizzate relazioni positive.

Skriniar era diventato un’idea di colui che sarebbe diventato il nuovo direttore sportivo del Milan. Ma in seguito la netta apertura da parte del Villarreal e di Mateo Musacchio hanno fatto virare con decisione Mirabelli sull’esperto centrale argentino. L’ex River Plate, costato 18 milioni bonus inclusi, era il preferito di Vincenzo Montella e la società ha accontentato il proprio allenatore.

Il primo colpo del calciomercato Milan estivo è stato proprio Musacchio, mentre Skriniar lo è stato per la campagna acquisti dell’Inter. Un innesto azzeccato per Spalletti, che lo ha messo subito al fianco del più esperto Joao Miranda. Un’ottima coppia difensiva, visto anche che i nerazzurri hanno subito pochissimo nelle prime giornate di campionato. Vedremo se l’ex Sampdoria avrà continuità nell’arco dei mesi. Infatti, i giocatori vanno sempre valutati nel tempo. Sicuramente il ragazzo finora ha lanciato messaggi molto positivi e in casa interista possono essere fiduciosi per il futuro.

 

Redazione MilanLive.it