Casa Milan
Casa Milan (©Getty Images)

NEWS MILAN – Dal 13 aprile 2017 il club rossonero è divenuto di proprietà dell’uomo d’affari cinese Yonghong Li, che l’ha acquistato da Fininvest tramite la società lussemburghese Rossoneri Sport Investment Lux. Anche altri soggetti si erano interessati al Milan, non solo il più volte citato Bee Taechaubol.

Carlo Festa de Il Sole 24 Ore tramite il proprio blog The Insider rivela che prima dell’entrata in scena di Mr. Bee e Mr. Li il banchiere inglese Keith Reginald Harris era stato vicino all’acquisto del Milan con alcuni suoi clienti statunitensi. Il 65enne ha un passato in Morgan Grenfell, Drexel Burnham Lambert, Apax Partners e in HSBC Investment Bank.

Quanto Keith Harris venne a sapere che Silvio Berlusconi voleva vendere quote di minoranza del club, l’accordo fu molto vicino dall’essere trovato con la cordata americana guidata da questo banchiere. Poi la trattativa fallì per divergenze sul prezzo e così Fininvest trattò con Bee Taechaubol e Yonghong Li.

Tra i clienti di Keith Reginald Harris ci sono Roman Abramovich, proprietario del Chelsea, e Mohamed Fayed del Fulham. Ha lavorato anche sulle operazioni effettuate sul Liverpool, sull’Everton e sul Crystal Palace. Ora, secondo ambienti finanziari londinesi, il banchiere inglese starebbe esaminando con attenzione il dossier del Milan. Un nuovo riassetto azionario ci potrebbe essere infatti se il cinese Yonghong Li non riuscisse a rifinanziare il debito verso Elliott Management Corporation oppure non riuscisse a rimborsare la somma prestata dal fondo americano entro la scadenza di ottobre 2018.

 

Redazione MilanLive.it