Alessio Romagnoli
Alessio Romagnoli (©Getty Images)

MILAN NEWS – La difesa a tre non si tocca. Almeno per il momento. Vincenzo Montella ha intenzione di insistere sul 3-5-2, nonostante le prestazioni poco convincenti nelle ultime partite. Un sistema di gioco che esalta le qualità di Leonardo Bonucci, ma possibile grazie ad Alessio Romagnoli.

Il centrale romano è indispensabile perché l’unico di piede mancino in rosa. Viste le ottime performance offerte in Nazionale in questo modulo, con il passaggio alla difesa a tre anche al Milan ci si aspettava un Romagnoli ormai pronto alla consacrazione, soprattutto con la vicinanza di uno di esperienza come Bonucci. Ma per ora niente di tutto questo ha trovato conferma.

Secondo l’edizione odierna di Tuttosport, l’ex Roma non sta trovando giovamento dalla presenza del nuovo capitano e dal modulo, ma il contrario. Ingenuo l’errore di giovedì in occasione del rigore concesso al Rijeka. Il secondo dopo quello che ha regalato la rete del momentaneo pareggio a Kevin Lasagna in Milan-Udinese.

Molto meglio Mateo Musacchio, che è quello con il rendimento più alto fra i difensori. La risalita di Romagnoli comincia domani, proprio contro la sua ex squadra. L’obiettivo è la convocazione per il Mondiale, ma deve dare una svolta alla sua stagione e alla sua carriera con la maglia del Milan.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it