Yang Shi: “Berlusconi e Yonghong Li, stesso amore per il Milan”

Silvio Berlusconi e Yonghong Li (foto Twitter Auro Palomba)

MILAN NEWS – Il primo derby cinese si è giocato lo scorso aprile, quando da pochi giorni il Milan aveva ufficializzato il closing. Quella rossonera però era una squadra interamente messa su dalla vecchia proprietà.

Ospite negli studi di Sky Sport 24 l’attore cinese Shi Yang Shi, il quale è stato utilizzato come traduttore ufficiale nella trattativa che ha portato il passaggio di proprietà del Milan da Silvio Berlusconi a Yonghong Li: “Sono stato traduttore-testimone dall’inizio alla fine. Posso riferire poche cose, ma sono stato testimone di un passaggio che non deve creare paure, ma anzi deve consolidare amicizia e pace. Ho tradotto anche le barzellette di Berlusconi, con orgoglio. Ho apprezzato l’amore di Berlusconi verso il Milan e la passione del nuovo presidente che si sveglia la notte per guardare le partite. Come farà nel prossimo derby contro l’Inter, che si giocherà alle 2:45 in Cina. Il cambio di proprietà non cambia la fede, non cambia niente. Milanisti restano milanisti!”.

Yang Shi si sofferma poi a parlare delle proprietà dei due club milanesi: “Entrambi i gruppi, Inter e Milan, stanno investendo molto in Italia. L’idea è che questi fondi investiti, in particolare dai proprietari rossoneri, ritornino indietro, nel senso che vogliono far accrescere il calcio in Cina. I cinesi del Milan sono imprenditori nella finanza, per questo sono più nebulosi per gli italiani. Tifo per il Milan, il calcio cinese vuole imparare dagli italiani. La nostra nazionale vuole arrivare ai mondiali”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it