Leonardo Bonucci
Leonardo Bonucci (©Getty Images)

MILAN NEWS – All’indomani dell’acquisto di Leonardo Bonucci, in molti hanno cominciato a parlare di un passaggio alla difesa a tre per il club rossonero, che nel corso della sua storia ha portato ben pochi risultati.

Sono servite tre partite di campionato a Vincenzo Montella per passare al tanto mediaticamente richiesto 3-5-2. Anzitutto l’idea era quella di proteggere maggiormente la difesa, inoltre si pensava che tale schieramento avesse migliorato le prestazioni di Bonucci. In realtà il capitano rossonero stenta ancora, a prescindere dai moduli. Contro l’Inter altri errori grossolani, in particolare in marcatura su Mauro Icardi. L’eccessiva pressione con il quale Bonucci è arrivato in rossonero, con addirittura l’investitura a capitano, non ha fatto bene al giocatore che sul campo non sta rispondendo come avrebbe potuto e dovuto. Inoltre gli attacchi dei vari media, che fino a pochi mesi prima lo eleggevano a miglior difensore italiano e tra i top al mondo, stanno cominciando a stancare. Siamo solo agli inizi ed il tempo per riscattarsi è tanto.

Siamo sicuri che quando il Milan troverà i risultati positivi, verrà da sola la sicurezza e la tranquillità che Bonucci pare abbia momentaneamente perso. Il fatto di giocare ogni 3-4 giorni, visto l’impegno in Europa League, è positivo perché ci si può subito riscattare con una vittoria e non pensare più alla precedente disfatta. Giovedì il Milan affronterà a San Siro l’AEK Atene, nella terza partita del girone. I rossoneri vogliono continuare il loro percorso europeo rimanendo primi in classifica a punteggio pieno e lo faranno davanti l’affetto dei propri tifosi che, seppur non abbiano fatto mancare le critiche, rimarranno vicini alla squadra in questo momento poco felice.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it