Massimo Mirabelli
Massimo Mirabelli (©Getty Images)

Massimiliano Mirabelli nel pre-partita di Milan-AEK Atene si è concesso ai microfoni di Sky Sport per rispondere ad alcune domande.

Queste le parole del direttore sportivo rossonero: “Deve essere Montella a disegnare la squadra. Siamo consapevoli di vivere un momento non positivo, ma sappiamo di avere un grande gruppo, dobbiamo trovare la quadra e un’identità per non perdere troppo terreno. Non mi piace quando il Milan perde, però in certi momenti abbiamo fatto cose buone. Con la Samp non ci siamo presentati in campo, con la Roma siamo usciti al 70′ e con l’Inter non ci siamo presentati nel primo tempo. Il Milan non può permetterselo.

Mirabelli prosegue così: “Stiamo lavorando affinché la squadra sia consapevole della propria forza. Non scordiamo che diamo più nazionali di tutti, quindi siamo un gruppo valido e forte. Dobbiamo diventare presto squadra

Si parla poi di Vincenzo Montella e non solo: “Ognuno di noi ha un tempo, non ce l’ha solo Montella ma ce l’abbiamo tutti. Il Milan è stato costruito con tutti i rischi del caso. Abbiamo dato al mister una squadra con tanti giovani per costruire un futuro. La proprietà non è lontana, è molto vicina e ci sta facendo lavorare al meglio. Anche Montella dipende dai risultati, come tutti noi. E’ il rischio del nostro lavoro. Però sappiamo qual è il nostro progetto, abbiamo fatto otto partite e ne mancano trenta. Dobbiamo dimostrare di essere una squadra come il Milan deve essere. Rispetto per tutti, timore per nessuno”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)