Riccardo Montolivo
Riccardo Montolivo (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il ‘fischiometro’ di San Siro lo scorso anno non aveva dubbi: Riccardo Montolivo, ormai ex capitano del Milan, era da considerare l’amaro vincitore del premio per il calciatore della rosa meno apprezzato dal pubblico.

Un po’ per la fascia di capitano mai digerita da tifosi abituati a vedere idoli come Baresi, Maldini o Ambrosini portarla al braccio, un po’ per alcune prestazioni altalenanti, Montolivo non è mai entrato nel cuore del tifo rossonero nonostante un grande spirito di sacrificio pur dopo due infortuni tremendi subiti negli ultimi tre anni. Da professionista serio si è tirato indietro quest’anno quando la dirigenza e mister Montella gli hanno fatto capire di preferire Leonardo Bonucci come capitano e di voler vedere Lucas Biglia come regista di centrocampo al suo posto.

Tornando ai fischi, come scrive oggi la Gazzetta dello Sport, è particolare sentire dopo Milan-Aek Atene il pubblico di San Siro contestare rumorosamente i propri calciatori. E Montolivo stavolta non era in campo e non poteva essere bersagliato come negli anni passati. Un paradosso incredibile, visto che il 18 rossonero è in ottima forma fisica e meriterebbe una chance visto anche il momento poco brillante di Biglia in cabina di regia. Tutto ciò per spiegare che in realtà non era Montolivo il problema: questa squadra ha crucci ben più gravi da risolvere che l’antipatia generale per l’ex capitano.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it