Milan, scontri diretti flop: con la Juventus inversione di tendenza?

Borja Valero Lucas Biglia
Borja Valero e Lucas Biglia (©Getty Images)

MILAN NEWS – Zero punti in tre gare. E’ questo il pessimo ruolino di marcia stagionale del Milan negli scontri diretti giocati finora, ovvero nei match in cui la squadra di Vincenzo Montella ha fronteggiato le prime della classe.

Finora i rossoneri hanno incontrato sul proprio cammino la Lazio alla terza giornata, la Roma in casa al settimo turno e il derby con l’Inter all’ottava. E sono maturate tre sconfitte dolenti, in particolare la prima all’Olimpico contro i biancocelesti per 4-1 che ha riportato già a metà settembre sulla terra ferma le ambizioni di gloria estive del Milan. Poi un 2-0 secco interno subito dalla Roma e il 3-2 in favore dell’Inter nel derby, gare giocate comunque con buona intensità ma poca concretezza dai ragazzi di Montella.

In sintesi il Milan sembra poter fare la voce grossa con le cosiddette ‘piccole’, ma al momento appare inferiore alle contendenti per la zona Champions almeno negli scontri diretti. E sabato a San Siro arriva la Juventus per il quarto match di alto livello della stagione. Si spera in un’inversione di tendenza, visto che la Juve non appare brillante, soprattutto in fase difensiva, e l’ultimo precedente in territorio milanista fa ben sperare: circa un anno fa Manuel Locatelli con un gran destro regalava tre punti insperati al Milan nel faccia a faccia con l’odiata rivale di sempre.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it