Milan-Juventus, Montella: “Giocato alla pari, ma penalizzati da Higuain”

Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

Vincenzo Montella al termine di Milan-Juventus a San Siro è intervenuto ai microfoni dei giornalisti per commentare il big match dell’11^ giornata di campionato Serie A 2017/2108.

Queste le parole del mister a Sky Sport: “Avevamo preparato la partita per giocare aggressivamente. La Juve è una squadra che se non la aggredisci dall’inizio, poi quando arriva nella tua metà campo ha troppa qualità e può farti male, come è successo. La partita è stata equilibrata fino a che abbiamo avuto le forze, siamo stati penalizzati dalle due giocate di un fuoriclasse come Higuain. La squadra non è stata premiata, nel primo tempo aveva fatto qualcosa più della Juve. Dispiace molto, era una partita in cui credevo molto e i ragazzi l’hanno interpretata bene fino a che abbiamo avuto la forza. Poi nel finale la Juve poi si è compattata e chiusa, non avevamo più spazio ed energie. Abbiamo fatto una gara alla parti contro una squadra molto forte”.

Montella prosegue così: “Dispiace, ma serve ritrovare le energie e assorbire questa sconfitta. La squadra ha fatto la partita che doveva fare anche oggi. Dobbiamo avere continuità, crescere nella concretezza per fare un filotto e riprenderci ciò che abbiamo lasciato per strada”.

Si passa a parlare dei troppi errori di Lucas Biglia e Franck Kessiè a centrocampo: “Kessié non faceva la mezzala all’Atalanta, ha 19 anni e non va scordato. E’ la sua prima esperienza in una grande squadra. Biglia ragazzo sensibile, sta soffrendo questa situazione negativa di risultati, ma io credo in lui perchè ha dimostrato di essere un grande calciatore e di avere grossa personalità. Ci sono fasi di smarrimento o preoccupazione”.

Infine il mister parla della differenza che fanno quei campioni che le concorrenti hanno e il Milan no: “Abbiamo fatto una squadra in linea con le aspirazioni della società con giocatori bravi che diventeranno bravissimi. La Juve ha già giocatori bravissimi, come Higuain. E’ tutto di chiara lettura”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)