Suso Borini Kalinic
Suso, Borini e Kalinic esultano (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il calendario dei rossoneri in queste 13 giornate di campionato, ha visto il Milan scontrarsi contro sei delle squadre più forti, dove purtroppo sono arrivate soltanto sconfitte.

L’ultima – probabilmente la più prevedibile – è arrivata ieri sera contro il Napoli al San Paolo. Tra tutte però, ad eccezione del derby, è stata quella in cui si sono viste diverse cose positive. Per larghi tratti del match i rossoneri hanno giocato alla pari contro i padroni di casa, i quali spesso e volentieri sono stati costretti sulla difensiva. Comunque sia, adesso la squadra di Vincenzo Montella deve dimenticare tutto e pensare alle prossime partite. Anzitutto all’Europa League: giovedì contro l’Austria Vienna a San Siro si potrà ipotecare la qualificazione alla fase a eliminazione diretta.

Poi subito sotto con il campionato: al momento il Milan è 7° in classifica a sette punti di distanza dalla Sampdoria sesta, che ha da poco asfaltato la Juventus al Marassi, nonostante il punteggio finale (3-2) potrebbe dire tutt’altro. Il calendario nelle prossime partite sarà ben più agevole per i rossoneri: domenica prossima alle 15 il Torino sarà ospite a San Siro. La settimana successiva, il 3 dicembre alle 12:30, visita al Benevento fanalino di coda. Seguiranno le sfide contro Bologna e Atalanta in casa, in mezzo la sfida esterna al Bentegodi contro l’Hellas Verona. L’ultimo match dell’anno, il 30 dicembre, verrà giocato al Franchi contro la Fiorentina.

Per tentare la rimonta in classifica, la squadra dovrà necessariamente inanellare una serie di vittorie consecutive, altrimenti anche la lotta per un posto in Europa League potrebbe diventare tutt’altro che agevole.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it