Blaise Matuidi Franck Kessiè
Blaise Matuidi e Franck Kessiè (©Getty Images)

MILAN NEWS – Anche se giovedì è arrivata una vittoria roboante, con tanto di pokerissimo inflitto all’Austria Vienna, c’è da segnalare ancora qualche nota negativa nella prestazione del Milan, almeno a livello di singoli.

Tra i meno brillanti nel match di Europa League spuntano due centrocampisti che la scorsa estate sono stati accolti a Milanello con grandissime aspettative e ingaggiati per cifre tutt’altro che contenute. Si tratta di Franck Kessié e Hakan Calhanoglu; come scrive oggi Il Giornale i due calciatori del Milan anche giovedì hanno messo in mostra tutte le loro difficoltà più recenti: imprecisione, errori banali, poca continuità e soprattutto l’incapacità di legarsi bene al tipo di gioco voluto da Vincenzo Montella.

Kessié, partito bene a fine agosto con delle prestazioni sopra le righe, sembra pagare ancora il passaggio dalla provincia, ovvero dall’Atalanta, alla grande piazza. La stanchezza per via dei mancati ricambi a centrocampo è solo un’attenuante per un mediano che lo scorso anno appariva come infaticabile in qualsiasi ruolo e contesto.

Male anche Calhanoglu, il turco che si giustificava per l’inattività negli ultimi mesi della scorsa stagione, colpa di una squalifica piuttosto lunga. Ma ormai a fine novembre il numero 10 dovrebbe aver ripreso ritmo e gamba, oltre ad essersi inserito nel contesto Milan. Invece l’ex Leverkusen non ingrana la marcia giusta e appare spaesato, lontano parente del trequartista tuttofare che era stato presentato a luglio con i migliori auspici.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it