Marcel Desailly
Marcel Desailly (©Getty Images)

MILAN NEWS – La prima di Gennaro Gattuso è stata storica, ma non nel senso in cui speravano i tifosi rossoneri e lo stesso allenatore. Fortunatamente ormai è il passato, e bisogna guardare avanti.

Intanto Marcell Desailly , storico giocatore rossonero degli anni ’90 e marcatore del definitivo 4-0 nel 1994 ad Atene in finale di Champions League contro il Barcellona, ha detto la sua – a Gazzetta.it -su questo momento: “Al Milan ho trascorso gli anni migliori della mia vita. Ho speso molto senza ottenere risultati in qualche annata. Questo per i rossoneri è un anno di transizione, penso. Hanno provato a tenere Montella, ora è arrivato Gattuso, ma lui non ha la bacchetta magica. Tutti lo apprezziamo per il suo modo di fare molto passionale, ma il problema non è la filosofia di gioco o il modo di fare. Alla squadra manca fiducia nei propri mezzi ed esperienza. Gattuso dovrebbe cercare di mettere ordine. Vincere l’Europa League sarebbe un grande traguardo, qualificarsi alla Champions League sarebbe magnifico”.

Desailly però è ottimista per il futuro, pensa già al prossimo anno e ricorda il lavoro dell’ex presidente Silvio Berlusconi: “È solo questione di tempo, il Milan tornerà grandePer la prossima stagione sarà importante valutare con Gattuso o un altro allenatore quei giocatori che si integrino con la rosa attuale, in modo da creare un progetto a lungo termine come successo con Berlusconi. Lui creò una squadra di italiani, integrata con qualche straniero di qualità: così ha scritto la storia del Milan”. 

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it